Tuttavia, il paziente di Duchenne era profondamente in conflitto

Tuttavia, il paziente di Duchenne era profondamente in conflitto

Valutando i dati concreti contro le testimonianze dei pazienti, lunedì un comitato consultivo della FDA ha votato 7-6 che una nuova distrofia muscolare di Duchenne (DMD) non è riuscita a soddisfare gli standard minimi per l’approvazione accelerata.

Il voto del comitato consultivo sulle droghe del sistema nervoso centrale e periferico ha segnalato una mancanza di "prove sostanziali da studi adeguati e ben controllati" per innescare la produzione di distrofina a un livello considerato "ragionevolmente probabile predire il beneficio clinico."

In altre parole, l’endpoint surrogato scelto era inadeguato a promuovere qualsiasi affermazione secondo cui il farmaco avrebbe effettivamente aiutato i pazienti con DMD, almeno dal punto di vista della maggioranza.

Il pannello ha anche votato 7-3, con tre astensioni, che anche un singolo studio controllato storicamente non ha offerto prove sostanziali dell’efficacia del farmaco.

A novembre, la stessa giuria ha stabilito in votazioni più sbilanciate che anche le prove a sostegno di un agente simile, il drisapersen di Biomarin, erano deboli.

Benjamin Dupree, un 23enne affetto da DMD di Dallas, che era il rappresentante dei pazienti del panel, ha votato che il farmaco ha incontrato il "prove sostanziali" standard in entrambe le domande.

Tuttavia, il paziente di Duchenne era profondamente in conflitto. "Lo studio non fornisce ciò che penso sia una prova adeguata per supportare tutta questa testimonianza che sto vedendo qui," ha detto, riferendosi ad un’ampia testimonianza pubblica, prima di scoppiare in lacrime.

Eteplirsen (marchio provvisorio Exondys 51), un prodotto di Sarepta Therapeutics di Cambridge, Massachusetts, è stato proposto per il trattamento della DMD in pazienti con una specifica mutazione verificata del gene della distrofina. Si pensa che la malattia si manifesti quando una mutazione genetica nell’esone 51 causa una carenza o mancanza di proteina distrofina. Eteplirsen ha lo scopo di impedire la traslazione dell’esone 51, consentendo alle cellule muscolari di produrre una forma di distrofina ridotta ma comunque funzionale.

Il primo voto della giuria rifletteva le opinioni del comitato in merito all’idoneità del farmaco per l’approvazione in un percorso di approvazione accelerato, utilizzando i livelli di distrofina come endpoint surrogato. Il secondo voto ha visto la potenziale approvazione basata sull’efficacia clinica.

Chiadi Onyike, MD, professore associato di psichiatria e scienze comportamentali alla John Hopkins University School of Medicine di Baltimora, ha votato contro l’approvazione in un approccio accelerato o convenzionale.

Sebbene l’eteplirsen possa aver causato la produzione di una certa distrofina, "è molto piccolo … troppo piccolo per passare dalla produzione di distrofina all’effetto clinico," Egli ha detto.

Inoltre, la domanda implica che la distrofina sia responsabile del beneficio clinico e "Non sono del tutto sicuro che si debba bloccare l’effetto clinico sulla produzione di distrofina," Egli ha detto.

Onyike, facendo eco a Dupree, disse, "Ciò che considererei una prova significativa della testimonianza delle famiglie non è adeguatamente misurato nello studio."

William Dunn, MD, direttore dell’Office of Drug Evaluation I della FDA per la Divisione di Prodotti Neurologici, ha detto al comitato nel discorso di apertura, "Veniamo da voi con sincere preoccupazioni, non perché proviamo un certo piacere perverso nel mantenere nuovi farmaci da coloro che ne hanno urgentemente bisogno … ma perché è il nostro – noi la FDA e voi, il nostro comitato consultivo – collettivamente, esso è nostra responsabilità fondamentale garantire, come previsto dalla legge, che i trattamenti da noi approvati siano efficaci."

Dunn ha esortato la giuria a concentrarsi "se possiamo veramente concludere che ciò che stanno vivendo questi pochi pazienti con eteplirsen è chiaramente al di fuori della naturale variabilità della malattia."

Durante un periodo di commenti pubblici insolitamente lungo, molti genitori hanno implorato il comitato di accelerare l’approvazione del farmaco.

Mindy Leffler, di Seattle, ha descritto come suo figlio ha riacquistato la capacità di salire in macchina dopo aver preso eteplirsen. Leffler lo ha notato "riconquistare traguardi definitivamente persi" non faceva parte della progressione naturale per nessun paziente di Duchenne.

"Agli studenti di medicina viene spesso detto quando sentono il battito degli zoccoli di pensare ai cavalli non alle zebre," ha esortato il pannello, "Considera l’ovvia conclusione, piuttosto che cercare l’improbabile. È giunto il momento di smettere di cacciare le zebre."

Quando, alla fine di una lunga giornata, Onyike ha chiesto un adeguato processo controllato, come altri relatori e il personale della FDA avevano fatto prima di lui, il pubblico è esploso in scherno, gridando "le biopsie fanno male."

Un adolescente in sedia a rotelle, imprecando con rabbia, ha fatto correre il suo veicolo attraverso un paio di file di sedie vuote prima di rotolare fuori dalla stanza.

Per questa domanda, Sarepta ha presentato due studi esplorativi e un singolo studio clinico in due fasi: uno studio randomizzato controllato con placebo e uno studio di estensione in aperto che ha utilizzato i dati dall’Italia e dal Belgio per il confronto.

Gli esperti tecnici della FDA hanno notato carenze nei metodi di analisi biologica dello sponsor che portano a possibili "sopravvalutazione" della percentuale di fibre muscolari positive alla distrofina. Gli esperti hanno anche sottolineato l’incapacità di distinguere la distrofina indotta da farmaci dalla distrofina naturale nell’immunofluorescenza.

La rianalisi di Sarepta del tessuto bioptico da parte di tre esperti indipendenti ha rilevato una percentuale media di fibre positive alla distrofina del 17% [± 10%] a 180 settimane, che era circa un quarto a un terzo delle stime iniziali di Sarepta a 48 settimane.

Allo stesso modo, utilizzando un test Western blot, una quarta biopsia di pazienti a 180 settimane di trattamento ha rilevato livelli di distrofina allo 0,93% [± 0,84%] del muscolo normale. L’aumento inferiore all’1% è stato notevolmente diverso dall’aumento da 10 a 20 volte con eteplirsen che lo sponsor ha inizialmente riportato a 12 settimane di trattamento.

Nel singolo studio clinico che confrontava tre gruppi di quattro pazienti ciascuno a dosi diverse – eteplirsen 30 mg / kg o 50 mg / kg rispetto al placebo, il farmaco non ha superato i suoi endpoint prespecificati.

Ma gli esperti tecnici erano più interessati al modo in cui venivano definiti gli endpoint. Ad esempio, due partecipanti che hanno completato la corsa di camminata di 10 metri (10MWR) hanno riportato un punteggio pari a zero nel test di camminata di 6 minuti (6MWT). Questa scoperta suggerisce una possibile soggettività nel processo decisionale relativo alla perdita della deambulazione.

Gli esperti tecnici dell’agenzia hanno anche considerato se i pazienti meno capaci o meno motivati ​​potessero essere relegati più frequentemente a studi di storia naturale e se ciò avrebbe potuto confondere i risultati dello studio.

Infine, i risultati dello sponsor non hanno mostrato alcuna correlazione tra la quantità di pazienti con distrofina e i loro risultati sul 6MWT.

Sulla base della sperimentazione clinica, gli esperti dell’agenzia hanno infine concluso: "[T] qui non sembra esserci alcuna prova di efficacia per eteplirsen."

La FDA non è tenuta a seguire il consiglio dei suoi comitati consultivi, ma spesso lo fa.

WASHINGTON – Questa settimana, gruppi di specialità mediche, politici e altri esperti sanitari hanno espresso visioni notevolmente diverse del programma di utilizzo significativo di CMS, che mira a sfruttare le cartelle cliniche elettroniche e migliorare i risultati dei pazienti. E un nuovo farmaco per il trattamento della schizofrenia guadagna l’approvazione della FDA.

Recensioni contrastanti per le regole finali di utilizzo significativo di CMS

I Centers for Medicare and Medicaid Services (CMS) hanno rilasciato le regole finali per la fase 3 del suo programma di utilizzo significativo per le cartelle cliniche elettroniche, frustrando politici e organizzazioni mediche che avevano chiesto un ritardo.

Le regole finali sono state incluse come parte di un rilascio congiunto martedì tardo da CMS e l’Ufficio del coordinatore nazionale (ONC) per la tecnologia dell’informazione sanitaria dei regolamenti relativi alla certificazione dei sistemi di cartelle cliniche elettroniche (EHR) e delle regole per gli incentivi Medicare e Medicaid EHR programmi.

"Abbiamo l’obiettivo comune di cartelle cliniche elettroniche che aiutino medici, medici e ospedali a fornire cure migliori, spese più intelligenti e persone più sane," Patrick Conway, MD, vice amministratore di CMS per l’innovazione e la qualità, ha dichiarato in un comunicato stampa.

Aristada ottiene OK dalla FDA

Lunedì la FDA ha approvato aripiprazolo lauroxil (Aristada), un iniettabile usato per trattare la schizofrenia.

Il farmaco è una versione a lunga durata d’azione di aripiprazolo (Abilify) e sarà disponibile in formulazioni di 1 mese e 6 settimane. La FDA ha affermato che l’approvazione arriva dopo che il farmaco ha dimostrato l’efficacia in uno studio di 12 settimane su oltre 600 pazienti. Il farmaco conterrà un avviso in scatola che avverte gli operatori sanitari che esiste un aumento del rischio di morte associato slim4vit all’uso off-label, ha detto l’agenzia farmaceutica in un annuncio pubblicato sul suo sito web.

Nello studio, l’effetto indesiderato più comune segnalato dai partecipanti è stato l’acatisia, o la voglia di muoversi costantemente, secondo la FDA. Alkermes, la società che produce il farmaco, ha aggiunto che molti pazienti hanno riportato anche insonnia e mal di testa.

L’epidemia di oppioidi è guidata dai prescrittori

La prescrizione eccessiva è una delle ragioni principali dell’attuale epidemia di abuso di oppioidi, hanno detto diversi oratori in un briefing a Washington mercoledì.

"Sebbene il nostro ufficio voglia garantire che quei pazienti che hanno bisogno di accedere a farmaci antidolorifici lo ricevano, sappiamo che tutta la morbilità e la mortalità associate a questa epidemia possono essere ricondotte alla vasta prescrizione eccessiva di farmaci da prescrizione negli Stati Uniti," Michael Botticelli, direttore dell’Ufficio della Casa Bianca per la politica nazionale di controllo della droga e un tossicodipendente in via di guarigione, ha detto in un panel sponsorizzato dall’Hazelden Betty Ford Institute for Recovery Advocacy e dal National Council for Behavioral Health.

Ha osservato che in media gli studenti di medicina ricevono 11 ore di formazione sui farmaci antidolorifici e praticamente nessuna istruzione sui disturbi da uso di sostanze. "Ecco perché il nostro ufficio … [prevede] di richiedere un’istruzione obbligatoria per ogni prescrittore," Ha detto Botticelli. "Non credo che a 10 anni dall’inizio di questa epidemia, sia irragionevole chiedere ai medici prescrittori di avere una quantità minima di formazione medica continua per arginare la marea dell’abuso di farmaci da prescrizione."

La campagna della FDA collega lo stile di vita hip-hop alla messaggistica anti-tabacco

Poiché i giovani afroamericani e ispanici sono entrambi svantaggiati dalle campagne pubblicitarie generali anti-tabacco, nonché ad alto rischio per l’uso del tabacco, la FDA ha lanciato la sua prima campagna mediatica di sensibilizzazione pubblica volta specificamente ai giovani multiculturali che si identificano con il "folla di pari hip-hop."